“Per Centro Giovanile si intende un’istituzione pastorale che comprende due elementi: una proposta formativa da offrire in un vivo contesto di relazioni e un luogo fisico in cui ritrovarsi per condividere una crescita comune”
(Arcidiocesi di Milano, 2011, Camminava con loro. Progetto di Pastorale Giovanile)

 

Il Centro Giovanile Stoà è uno spazio di apertura e confronto, che attraverso iniziative culturali, sociali e artistiche si propone di offrire nuovi sguardi e spunti di riflessione sul quotidiano e sul mondo: letteratura, musica, fotografia, pittura, street art, design, cucina, in dialogo con artisti e professionisti affermati o con giovani che “hanno qualcosa da dire”.

Dai giovani per i giovani, le attività di Stoà sono pensate per chi ha tra i 18 e 30 anni, ma aperte davvero a tutti. Anche per questo il Centro Giovanile si propone come interlocutore di altre realtà presenti sul territorio, per creare una rete tra diversi cammini e forme di aggregazione giovanile, collaborando attivamente con valide realtà territoriali, emergenti o già affermate.

Stoà è anche una casa, uno spazio di relazioni ricche e in continua crescita. Oltre a tutto questo, nella sua parte più intima, Stoà è luogo di preghiera e ricerca. La sera di Emmaus e la Catechesi cittadina, oltre alle proposte di vita comune, sono così occasioni di formazione e discernimento. L’intera struttura organizzativa è gestita da un gruppo di circa 30 giovani, che in base all’inclinazione e alla possibilità pensano, realizzano e gestiscono le attività, garantendo il buon funzionamento del Centro, della sua apertura alla sua pulizia.

La proposta di Stoà è esito di un insieme di vasi comunicanti che mettono in relazione la città con i comitati, la Pastorale giovanile del Decanato di Busto Arsizio, e il Consiglio Direttivo composto da:

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close